Come può imparare qualcosa di diverso da sé stessa?

domenica 27 luglio 2014

Dio è scomparso.

Dio è lassù
(o quaggiù)
che dorme
e non aspetta altro
che l'essere svegliato
dalla risata fragile
di un bambino.

Dio si è addormentato
la prima volta
in cui hanno sfruttato
un innocente.

Dio ha pianto
e ha chiuso gli occhi
per non vedere
che il mondo
cominciava a cadere a pezzi.

Dio ha avuto paura
e si è nascosto
quel giorno in cui
c'è stato solo dolore.

Dio ha provato rimorso
e non si è fatto più vedere
nel momento in cui
le sue creature si sono rivoltate.

Dio si è schifato
e ha ignorato il mondo
(il suo, il nostro, mondo)
quando ha visto
sacrifici compiuti in suo nome.

Dio ha scosso la testa
e non è riuscito a guardare
nel momento in cui
si è usata una casa d'oro
al posto della fredda baracca.

Dio ha provato rabbia
e ha lasciato andare tutto
quando ha visto
i poveri morire di fame
accanto a case in cui si buttava il cibo.

Dio ha provato rimorso
per ciò che ha creato
quando ha visto
che si sta auto-distruggendo.

Dio ha urlato
e ci ha versato contro il suo dolore
quando ha capito
che lo stavamo facendo a pezzi.

Dio si è tappato le orecchie
e non ha ascoltato
quando hanno richiesto
cumuli d'oro a suo nome.

Dio si è tappato il naso
e si è voltato dall'altra parte
quando la puzza delle fabbriche
è arrivata fino a lui.

Dio ha messo una mano davanti alla bocca
per ricacciare indietro la nausea
quando gli hanno offerto
milioni di piccoli morti.

Dio ci ha ignorati
ed è scomparso
quando abbiamo parlato a suo nome
senza averlo ascoltato
e abbiamo tappato la bocca
per non ripetere le sue parole
e abbiamo serrato gli occhi
per non vedere i suoi gesti
e abbiamo allontanato il profumo dei suoi fiori
per la puzza del denaro sporco.

Dio ci ha ignorati
ed è scomparso
quando abbiamo fatto lo stesso con lui.

Nessun commento:

Posta un commento