Come può imparare qualcosa di diverso da sé stessa?

lunedì 28 luglio 2014

Il ragazzo maledetto. (Epilogo)

E così, siamo giunti alla fine della storia. Devo ammettere di non essere sicura di come mi sento, perché, per quanto possa essere felice, mi dispiace non avere più Cam e Helen a farmi compagnia durante le notti passate sveglia. Comunque, ringrazio tutti voi che mi avete seguita dall'inizio, e anche quelli che si sono aggiunti nel corso della storia. Spero che vi abbia emozionato quanto a me, e che continuerete a seguirmi attraverso nuove storie e nuovi personaggi.
Grazie!





Diciotto anni dopo.

Una donna sulla quarantina aggiusta con una mano i capelli biondi, preoccupandosi dei fili bianchi che cominciano a intravedersi. Poi però vede un ragazzo venirgli incontro e sorride. Ha l'oro dei suoi capelli, che insieme agli occhi verdi crea uno strano miscuglio con i lineamenti meridionali del viso.
Abbraccia la mamma, emozionata nel giorno della laurea di suo figlio, poi la tiene a braccetto come le è sempre piaciuto mentre camminano tra la folla in cerca del padre. Lo trovano appoggiato ad un muro, che li aspetta in silenzio. E' da lui che ha preso i lineamenti meridionali, e chiunque potrebbe coglierne la somiglianza.
-Cam, dovevi raggiungerci lì,- gli dice lei, un po' esasperata dalla sua testardaggine.
-Volevo lasciarti un po' da sola col piccolo Lucas, visto quanto piangerai per la sua mancanza.
Helen guarda il suo piccolo Lucas, che da qualche anno è molto più alto di lei, e si commuove di nuovo al pensiero del bambino che giocava con la pasta sul tavolo della cucina.

Quella sera, quando Cam e Helen sono di nuovo da soli nel loro letto, ricordano la loro storia, dai primi incontri a quel momento, e non possono fare a meno di pensare a cosa hanno dovuto passare per avere la possibilità di innamorarsi l'uno dell'altra.
Poi si sorridono, perché senza aver affrontato quelle prove non avrebbero trovato l'amore di una vita.
Un amore scelto da loro, dalla loro forza, e non da un destino cieco.

Intanto dall'Olimpo, Afrodite ed Atena li guardano e si pentono di essersi disprezzate a vicenda, anche se non lo ammetteranno prima di tanto tempo.
Ma è già un inizio.

Nessun commento:

Posta un commento