Come può imparare qualcosa di diverso da sé stessa?

lunedì 22 dicembre 2014

Le mie cicatrici. (Capitolo 28)

Sciacquo i capelli per far scivolare via gli ultimi residui di sale marino, poi esco dalla doccia e, infilato l'accappatoio, li pettino.
Fra un po' dovrebbe passare a prendermi Kevin. Perché, a dispetto dei miei sentimenti confusi per Eric, so che Kevin mi piace, e non voglio rinunciare a lui. Non per adesso, almeno.

22 Dicembre 2014.

Buonasera a tutti!
Forse (anzi, di sicuro) è un po' tardi, ma ho appena finito di scrivere l'ultimo capitolo de Le mie cicatrici, e di rileggere il terzo libro di una delle mie saghe preferite (The Indigo Spell dalla saga Bloodlines di Richelle Mead), e avevo voglia di scrivervi un po'. Tra l'altro ho letto anche un pezzo di City of Havenly Fire di Cassandra Clare (l'ultimo di The Mortal Instruments alias Shadowhunters, per chi non lo conoscesse, di cui ho inserito anche un riferimento qui e qui, anche se l'ultimo può essere compreso solo da chi ha letto The Infernal Devices, alias Le Origini, e forse non è proprio un riferimento, per quanto mi sia venuto in mente leggendo Il Principe), perché non ricordavo se avevo letto della morte di Sebastian in lingua, e quindi l'ho riletto, giusto per essere sicura. Ed è stato triste e sconvolgente esattamente come la prima, la seconda e la terza volta.
Devo smetterla di leggere libri con così tanti morti, credo mi condizionino l'umore. Anche perché Sebastian nonostante tutto (o forse proprio per questo) era uno dei miei personaggi preferiti.

martedì 16 dicembre 2014

Solo Amici. (Scena Singola)

Il vagone del treno è silenzioso, e l'unico rumore che si sente è il respiro dei due ragazzi. Lui le porge il grosso anello con l'incisione, e lei non può fare a meno di sorridere.
-Ho pensato che ti sarebbe piaciuto.

venerdì 12 dicembre 2014

Le mie cicatrici. (Capitolo 27)


La sabbia è morbida sotto i piedi, ed è una sensazione che non sentivo da tanto tempo. Sfilo il prendisole dalla testa e lo metto nella borsa, mentre poggio l'asciugamano sulla spiaggia e le infradito lì accanto.

sabato 6 dicembre 2014

6 Dicembre 2014. Niente di importante da dirvi, ad essere sincera.

Buonasera a tutti!
Fin'ora ho usato il blog perlopiù per farvi leggere i racconti e le poesie che scrivo, ma avevo un po' voglia di cambiare, per cui ho pensato di usarlo un po' come un diario. Cioè, per scrivere quello che penso, che faccio, ecc... Come ho fatto col post riguardante la sfilata, o con quello riguardante il viaggio in Inghilterra, ecco. Solo che facendolo più o meno tutti i giorni. C'è da dire che per me è abbastanza difficile, in quanto riesco a scrivere cose più "oggettive", che non mi riguardano personalmente, ma ho sempre trovato difficile parlare di me, anche se non ne ho mai capito il motivo.

mercoledì 3 dicembre 2014

Le mie cicatrici. (Capitolo 26)


-Quindi quando vi vedete?- mi chiede Bryan mentre parcheggia davanti a casa mia. 
Lancio un'ultima occhiata al cellulare che ho ancora in mano.
-Mi ha chiesto se domani pomeriggio sono libera,- gli dico. Ho voglia di vedere Kevin, sì, ma ho specialmente voglia di passare del tempo con Bryan.

lunedì 1 dicembre 2014

Sfilata 29 Novembre 2014.

Buonasera a tutti!

Come prima cosa, voglio scusarmi perché ultimamente non ho pubblicato nulla. So che è una settimana che non ci sono nuove notizie qua sul blog, ma non sono scomparsa, ho semplicemente avuto troppo da fare! Tra queste cose, oltre ad una sorpresa bellissima che sto preparando (forse più per me che per voi), sabato sera (29 novembre) ho partecipato ad una sfilata. Come modella, non come organizzatrice.