Terrorizzato.

Ho di nuovo internet per un po' e quindi eccovi questa cosina un po' nosense ❤
Terrorizzato da amore e morte,
nient'altro che vita e sorte
e paura di andare avanti,
di correre finché non sbandi.
Bloccato senza via di scampo,
in un mondo fatto con lo stampo
in cui non ti trovi,
non ti muovi,
non ti cerchi nemmeno.
In cui non capisci, e sai ancora meno.

Terrorizzato da infinite possibilità
che non esistono, spariscono, si sa.
Illusioni messe in fila per illuderti
per farti sognare, quasi felice, poi deluderti.
Dirti che ci sono, sei convinto,
le rincorri finché non sei sospinto
in una nuvola di fango ed acqua che ti dicono è la vita,
in una battaglia per vivere, in salita
e in cima il premio, lo vedi sempre più lontano.
Così tanto, che quando sei lì perdi la mano.
Che piuttosto, hai imparato, non hai possibilità
e ti perdi, guardi intorno, scopri che il mondo già lo sa.
Che facevi bene a temere amore e morte,
che facevi bene a scappare dalla sorte,
perché sono un tutt'uno, l'hai scoperto, stai soffrendo.
Amore e morte, sono uno, non hai cuore, stai piangendo.

Terrorizzato da tutto ciò che vedi,
da quella vita che attraverso gli occhi medi
e cerchi di attutirla,
forse di diminuirla,
come se potesse essere di meno, far meno male.
Come se potesse fare altro che tutto quel male.

Terrorizzato da tutto, non sai cosa fare.
Terrorizzato da tutto, da te, puoi solo urlare.

Comments