Recensione Tuo, Simon! ✷

Buonasera bellezze!
So che dovrei essere in pausa (che si protrarrà ancora per un po', la sessione non è esattamente il momento migliore per riprendere qualunque cosa), ma non ho resistito dal fare almeno questa cosa piccolina. Di solito non parlo di film perché non mi piacciono. Sono per i libri, e ormai lo sapete.
Ma qualche giorno fa (il 29 Maggio) sono riuscita a partecipare ad un'anteprima di Tuo, Simon al cinema ed ero tipo terrorizzata dall'essere delusa… E invece l'ho amato. Quindi ho dovuto mettermi davanti al computer (dopo giorni perché sapete che sono tipo la regina del procrastinare) e scriverne una recensione visto che adesso è al cinema e sento il bisogno di condividere col mondo quanto è stato meraviglioso. O almeno con gli italofoni(?) che leggono il blog, che probabilmente sono un po' molto meno del mondo, ma sorvoliamo.
Tornando al punto. Tuo, Simon. Ne ho sentito parlare tanto, per cui quando sono andata al cinema ero molto preoccupata: mi sarebbe piaciuto da morire o sarei rimasta delusa da morire. Sono contenta di dire che ad avverarsi è stata la prima opzione.
Ero molto emozionata perché trovo importante che dopo tanto tempo sia uscito un film "mainstream", una sorta di commedia romantica che chiunque può andare al cinema a vedere, i cui protagonisti non siano il solito bello ma stupido e la ragazza brutta che si rivela bella eccetera eccetera insomma ormai lo sapete, ma un ragazzo omosessuale. Perché tutti abbiamo bisogno di sentirci rappresentati sul grande schermo, volenti o nolenti, e questo è un passo importante. Con ciò non voglio essere fraintesa. Molti dicono che oggi non è più un grande problema, che fare coming out è sempre più facile, che non si deve più essere così preoccupati delle reazioni altrui. E credo che in parte sia vero, per fortuna, perché finalmente nel 2018 sembra esserci più apertura mentale nei confronti di chi è diverso da noi, ma non è abbastanza. E avere film che mostrano altre minoranze può essere un modo di farle accettare da tutti, almeno spero. 
In sintesi trovo che questo sia molto importante, ma non credo di essere la persona più adatta a parlarne, quindi passerò a parlare del film e del perché mi è piaciuto (anche se, diciamocelo, non sono adatta a parlare neanche di quello).
Tuo, Simon è un po' la tipica commedia romantica. Ci si può identificare benissimo nel protagonista per tutta una serie di cose (non voglio fare spoiler, ma ho trovato epica la scena degli scarponcini e non riuscivo a smettere di ridere, davvero), perché anche lui è un po' imbranato come tutti noi e non sa come comportarsi davanti al ragazzo che gli piace, perché si trova benissimo con i suoi amici ma confidarsi del tutto rimane difficile, perché certe volte non capisce ciò che ha davanti agli occhi, perché a furia di correggersi non fa che peggiorare la situazione (vd min 1:08), perché vuole un mondo di bene alla sorella ma non glielo dice perché no... Insomma, avete capito.
È uno di noi.
I suoi amici gli vogliono bene e sono ben caratterizzati. All'inizio li ho presi un po' in antipatia per alcune cose, ma dopo averci riflettuto devo ammettere che se avessero fatto altrimenti non sarebbero stati molto realistici, quindi ho accettato la cosa e basta.
*riflette su cosa dire senza spoilerare nulla*
Sono stata davvero emozionata quando ho scoperto chi era Blue. Ci speravo dall'inizio, ma poi ho pensato fosse solo una mia illusione e quindi ci sono stata un po' male, ma quando ho scoperto che era davvero lui AGHSOSIODBGISGPS.
Insomma, è un bel film con bei personaggi, molto molto molto divertente, vi farà emozionare ed innamorare di Jacques e Blue, poco ma sicuro. Vorrei dirvi altro ma ho davvero paura di spoilerare qualcosa senza volerlo e farmi odiare (i miei amici sanno quanto spesso mi succeda).
Quindi vi lascio consigliandovi vivamente di guardarlo, perché vale tutto il tempo speso. E poi riguardarlo. E poi leggere il libro (cosa che devo ancora fare).
E sappiate che tornerò al più presto con un blog rinnovato e tante novità interessanti!
Per il momento vi lascio una buona serata, e restate connessi! ❤✷



Comments

  1. Già dal trailer alcune caratteristiche di cui parli, come l'essere imbranato del protagonista traspaiono eccome! :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. -Oddio non mi aspettavo un commento così presto dopo un'assenza tanto lunga! Grazie mille!! *occhi a cuoricino*-
      Anyway sì, hanno fatto davvero un bel lavoro col trailer, rende perfettamente l'idea di come sarà il film! Spero andrai a vederlo :*

      Delete

Post a Comment